Seguici su:

Come diventare fornitore di servizi SPID

Tutte le pubbliche amministrazioni devono rendere i propri servizi online accessibili tramite SPID in modo da favorire e semplificare l’utilizzo dei servizi digitali da parte di tutti i cittadini.
In questa pagina trovi le informazioni che ti permetteranno di diventare fornitore di servizi e, se necessario, di chiederci supporto.

Comincia il percorso per adeguare i tuoi sistemi informativi alle regole tecniche e alle regole di design dedicate a SPID.
Dovrai completare due procedure, una tecnica e una amministrativa.

Ogni comunicazione dovrà avvenire attraverso il sistema helpdesk AgID dedicato alle entità SPID

Procedura tecnica

Il sistema SPID , si fonda sul protocollo SAML2.
Per implementare SPID nei tuoi servizi online devi:

  1. Consultare le regole tecniche che forniscono le indicazioni necessarie per guidarti durante l’implementazione di SPID. Le linee guida interfacce e informazioni hanno invece l'obiettivo di guidarti nell’utilizzo delle componenti grafiche necessarie a garantire la riconoscibilità di SPID tra gli utenti.

  2. Elaborare un metadata come descritto nel documento riassuntivo. Il dispiegamento dei servizi dovrà rispettare quanto stabilito dall’Avviso n. 6. Gli attributi richiesti per l’erogazione di ogni servizio online dovranno essere attinenti e non eccedenti

  3. Dopo aver elaborato il primo metadata dovrai renderlo disponibile su una url https della Pubblica Amministrazione e darcene comunicazione segnalandolo al sistema di supporto per le pubbliche amministrazioni, selezionando la categoria "Comunicazione metadata". Verificheremo il metadata ricevuto e, se necessario, apporteremo modifiche utilia a garantire il rispetto delle regole tecniche.

  4. In caso di modifiche dovrai ripetere la procedura di invio descritta nel punto 3; una volta terminato la procedura, il metadata sarà comunicato da AgID agli identity provider. Verrà effettuata una richiesta di deploy giornaliera agli Identity Provider alle ore 18:00 di ogni giorno dal lunedì al venerdì.

  5. Dopo che il metadata sarà accettato dagli Identity Provider, i servizi online potranno essere "interfacciati" a SPID per successivi test e messa in produzione.

Oltre alle regole tecniche dovrai rispettare anche le regole di design prodotte da AgID: tutte le componenti grafiche e le indicazioni per adottarle sono disponibili su Github Italia.

Procedura amministrativa

Solo quando i primi servizi interfacciati a SPID saranno pronti per essere pubblicati, il legale rappresentate dovrà compilare e firmare la convenzione. Oltre alla convenzione, dovrà essere compilato anche il file con l’indicazione dei servizi accessibili tramite SPID. Entrambi i documenti devono essere inviati all’indirizzo: protocollo@pec.agid.gov.it

Supporto tecnico e amministrativo

Se hai bisogno di supporto nella fase di adeguamento dei tuoi sistemi a SPID puoi contattarci al sistema di supporto per pubbliche amministrazioni

I principali interventi tecnici che ti verranno chiesti

  1. Interventi di implementazione del sistema SPID, utilizzando SAML2, nei propri applicativi web.

  2. Consegna di un metadata, come da regole tecniche e successivi avvisi, per la configurazione dei propri servizi presso gli Identity Provider.

Le figure di riferimento necessarie per concludere il processo di adesione a SPID

  1. Referente tecnico per tutte le attività di implementazione del sistema di autenticazione SPID

  2. Rappresentante legale per la firma della convenzione

Riferimenti

Normativa (DPCM 24 ottobre 2014)

Documentazione e regole tecniche
Avvisi
Linee guida interfacce e informazioni SPID per IdP e Sp
Repository Github Italia

torna all'inizio del contenuto